Retail, terreno di evoluzione e sperimentazione

Kora comunicazione - Journal retail

Nella storia dell’evoluzione, la capacità  di adattarsi ai cambiamenti ha sempre premiato la conservazione delle specie. La stessa teoria possiamo applicarla oggi all’ambito del retail: gli spazi di vendita che vogliono sopravvivere devono necessariamente seguire i nuovi trend, dettati dai consumatori, sempre più tecnologici, connessi, digitali ed inclini al comportamento omnicanale, in cui online e offline si fondono fino a diventare un tutt’uno.
Oggi “lo store è storia” e a fare la differenza sono le persone. Sono cambiati gli atteggiamenti di consumo, la comunicazione, il rapporto brand-cliente: i luoghi fisici devono creare una relazione e una trasmissione di conoscenze e informazioni, anche oltre lo shopping. Il consumatore contemporaneo è “always on” e le aziende, quindi, devono trovare un modo per rendere indimenticabile l’esperienza di acquisto. Il 20% dei consumatori decide cosa comprare seguendo i trend online: ecco perché i negozi dovranno sempre di più trasformarsi in interfacce social. La tecnologia sarà  fondamentale anche per offrire conoscenza ed alti standard di qualità  a prezzi e tempi ridotti, inserendo negli spazi di vendita strumenti digitali che, ad esempio, integrino shopping fisico e virtuale.

Per approfondimenti:
www.mark-up.it